TOUR DI GRUPPO

SICILIA

Descrizione

Palermo
Giorno 1
Arrivo all’aeroporto di Palermo e ritiro della vettura noleggiata presso l’agenzia aeroportuale. Scoperta di Palermo con uno street food serale guidato tra i vicoli più bui del centro storico offrendo una differente prospettiva della città. Gemme nascoste e specialità notturne della cucina di strada con degustazione del cibo tradizionale come il crostino con prosciutto e besciamella, panelle di ceci, crocchette di patate e menta, la ricercatissima rascatura, il rinomato panino con la milza ed altre gustose sorprese che profumano i barbecue della Vucciria. Il tour dello street food serale a Palermo parte con un rinfrescante sorso di vino siciliano accompagnato da delicate bruschette che fanno da apripista a sapori più decisi. Gli assaggi vengono effettuati presso venditori ambulanti e friggitorie a conduzione familiare, selezionate in base alla qualità del cibo offerto ed all’autenticità del luogo. Durante la passeggiata serale la guida racconterà di Palermo e della sua evoluzione urbanistica, narrerà storie di strada (es. Santa Rosalia, giorni dell’inquisizione) e analizzerà tematiche sociali di maggiore interesse. Pernottamento.

Palermo - Scopello
Giorno 2 82 km 1 ora e 15
Colazione e visita libera della città. Partenza per Scopello, suggestivo e antico borgo del ‘600 affacciato su una baia da sogno, poche case abitate, una piazzetta e il profumo di pane “cunzato”, un filone di pane fresco e profumatissimo condito con pomodoro a fette, acciughe e formaggio primo sale. Una delle mete più caratteristiche della Sicilia Occidentale, con la sua storica tonnara, una delle più importanti del Mediterraneo, costruita nel XIII e ampliata più volte nel corso dei secoli dalle varie famiglie che si sono succedute nella sua gestione, per ultima la famosa Famiglia Florio. Pernottamento.

Scopello - Marsala
Giorno 3 78 km 1 ora e 10
Colazione e partenza alla volta di una delle Riserve più belle di Sicilia, la Riserva dello Zingaro, costiera di rocce calcaree a strapiombo su un mare limpido e turchese, piccole insenature e spiagge di ciottoli bianchi, anfratti e grotte. Passeggiando lungo i sentieri della Riserva sarà possibile osservare alcuni degli esemplari più importanti della fauna e flora locale, come le palme nane (il simbolo dello Zingaro), le piante di sughero, castani, pini, pioppi, salici, fichi d’India, cactus e agavi. Questo paradiso include la presenza di una cinquantina di specie diverse di uccelli, mammiferi come volpi, cinghiali conigli, istrici e vari roditori. Partenza per Marsala e pernottamento.

Marsala
Giorno 4
Colazione e imbarco per la visita dell’isola diFavignana, la principale dell’arcipelago delle Egadi. Conosciuta anche come” la Grande Farfalla” così chiamata per la sua forma, Favignana è famosa per le sue pittoresche baie (Cala Azzurra, Cala Rossa e Cala Rotonda) che regalano scorci di inestimabile bellezza, grazie alle tipiche rocce di tufo e alle innumerevoli sfumature di blu. L’antica Tonnara è testimone di una fiorente industria della pesca, che fa ancora parte della vita dell’isola. Avrete anche la possibilità di visitare l’isola di Levanzo con un minuscolo centro abitato. Nel tardo pomeriggio, rientro, e visita della celebre Via del Sale per ammirare le saline e le isole dello Stagnone che, insieme alla Laguna, costituiscono una vasta riserva naturale di grande valore ambientale. I bassi e caldi fondali ospitano infatti molte specie di pesci, molluschi e crostacei ed una ricchissima vegetazione acquatica. Ancora oggi le Saline rappresentano una delle più antiche industrie di estrazione del sale nel mondo. Pernottamento.

Marsala - Agrigento
Giorno 5 141 km 2 ore e 10
Colazione e partenza per la visita di Selinunte e il parco archeologico più esteso del Mediterraneo, che comprende ben 7 templi, santuari, l’antica necropoli e le Cave di Cusa caratterizzate da banchi di calcarenite. Proseguimento alla volta della Riserva di Torre Salsa, territorio incontaminato, una natura selvaggia e una spiaggia dorata in un angolo di paradiso gestito del Wwf. Si tratta dell’ultimo tratto incontaminato della Sicilia e di uno dei pochi esempi integri di ambiente dunale sopravvissuti sull’Isola. Qui trovano ristoro e rifugio molti mammiferi e tanti uccelli. La spiaggia è sorvegliata da un’antica torre di avvistamento spagnola. Infine, visita ad un altro gioiello naturale, la Scala dei Turchi. Si tratta di una parete rocciosa di pietra calcarea a picco sul mare che deve il suo nome a pirati e saraceni che, nel corso delle loro incursioni, vi trovavano riparo. È un luogo affascinante, dove secoli di pioggia e vento hanno scavato una gradinata naturale e il cui colore bianco è reso più abbagliante dalla luce del sole. Il bianco latte della roccia contrasta in maniera incredibile con l’azzurro dell’acqua, creando forti contrasti cromatici. Arrivo ad Agrigento e pernottamento.

Agrigento - Avola
Giorno 6 226 km 2 ore e 30
Colazione e visita guidata alla celebre Valle dei Templi dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, dove tra i mandorli sorgono i resti dell’antica Akragas, definita da Pindaro “la più bella città costruita dai mortali”. Si potranno ammirare il tempio di Giunone, quello della Concordia e il tempio di Ercole. Proseguimento verso la cittadina di Modica, celebre per le sue chiese in stile barocco e rinomata come città del cioccolato. Visita ad una delle più rinomate aziende produttrici di cioccolato per assistere alle fasi di produzione del “nettare degli dei” e degustare la deliziosa cioccolata prodotta ancora oggi con la ricetta degli antichi Aztechi. Pernottamento.

Avola
Giorno 7
Colazione e giornata libera per relax al mare.
Consigliate le meravigliose spiagge della Riserva
Naturale di Vendicari come Calamosche, Eloro,
Tonnara di Vendicari, spiaggia del Gelsomineto,
spiaggia di gallina. Consigliato anche il tramonto
al Borgo Marinaro di Marzamemi.

Avola - Catania
Giorno 8 226 km 2 ore e 30
Colazione e partenza alla scoperta della Necropoli
Rupestre di Pantalica che, risalente a un periodo che va dall’Età del Bronzo all’Età del Ferro, è uno dei più antichi esempi di architettura funeraria rupestre. Il sito si affaccia sui profondi Canyon scavati nella roccia calcarea dai fiumi Anapo e Calcinarae comprende cinque grandi necropoli con circa cinquemila caratteristiche tombe “a grotticella artificiale”, realizzate dai Siculi
tra il XII e l’VIII secolo a.C., nelle quali sono stati rinvenuti numerosi reperti risalenti al Paleolitico e al Neolitico. Unione tra cultura, natura e trekking. Proseguimento per Siracusa, Patrimonio dell’Unesco, alla scoperta della più grande e potente colonia greca in Sicilia con il Parco Archeologico della Neapolis, e al centro storico di Ortigia con la splendida Piazza Duomo, la Cattedrale e la famosa fonte Aretusa. Arrivo a Catania e pernottamento.

Catania
Giorno 9
Colazione e partenza in fuoristrada alla scoperta
del Vulcano Etna, attraversando antichi paesi
ricchi di storia e tradizioni sulle pendici del vulcano. Passeggiata sull’orlo di crateri inattivi, visita di una grotta a scorrimento lavico e risalita
in fuoristrada di un’antica colata per raggiungere i
meravigliosi affacci della Valle del Bove e godere
di una vista mozzafiato. Si attraversano Sciare di
Lava che si alternano a una ricca flora (alberi di
Mele, Ciliege, Vigneti, Noccioleti, Boschi di Castagni, Querceti, Lecci, Ginepri, Cerri, Roverelle, Pini, Betulle Faggi) e scoperta di angoli nascosti come una Dagala (un’isola di terra e vegetazione risparmiata dalla lava) e di Piano Provenzana con la sua vista sul Mar Ionio e sulle lave della colata del 2002. Sosta Granita siciliana. Nel pomeriggio arrivo alla splendida Riviera dei Ciclopi con Aci Castello e Aci Trezza, il villaggio di pescatori dove le piccole case e la chiesetta di San Giovanni Battista si affacciano sulle acque lipide del porticciolo e il panorama è dominato dagli imponenti faraglioni, costoni lavici formatisi ancor prima del vulcano Etna.

Catania
Giorno 10
Prima colazione e partenza per l’escursione fluviale
in uno dei luoghi più selvaggi della Sicilia, nelle spettacolari Gole di Alcantara. Tra salti, tuffi e utilizzando il corpo come una zattera discenderemo con la guida le acque cristalline del fiume Alcantara, in un Canyon di natura vulcanica con pareti alte fino a 30 metri. Tra le varie attività che si possono scegliere nella valle Alcantara il Body Rafting sta al primo posto per la facilità con cui si può vivere un’avventura indimenticabile e raggiungere la parte più inaccessibile della gola. Nel pomeriggio escursione in barca nelle tre baie di Taormina, alla ricerca di cormorani e i delfini verso la punta di Capo Taormina fino la Baia di Mazzarò, all’interno del parco marino protetto. Durante questo tragitto sosta nella Baia delle Sirene per vedere la Grotta Azzurra e all’Isola Bella dove tuffarsi e rinfrescarsi tra fondali marini pieni di colori e coralli del luogo.
Aperitivo in barca con frutta e bevande tipiche
locali.

Catania
Giorno 11
Colazione e partenza per l’aeroporto di Catania
per il Drop off dell’auto a noleggio. Saluti finali.


Trattamento


Organizzazione

ANDA


AGOSTO 13


Tour operator:

Eden


Prezzo da 1,240 €



Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre offerte? Lasciaci il tuo indirizzo eMail!

Dichiaro di aver Letto l'Informativa sulla Privacy ed Accetto le Condizioni

© 2015 Indaco Web Solutions Ravenna. Tutti i diritti riservati . Privacy Policy - Evelina viaggi srl di Cavicchi Evelina - P.Iva 02531560395 -